https://www.raiplay.it/programmi/ore14 – E’ il giorno della laura postuma per Giulia Cecchettin, l’aspirante ingegnera biomedica con la passione per il disegno che voleva diventare illustratrice di libri per l’infanzia. Un giorno che non ha potuto vivere, i sogni spezzati per sempre da chi non ha accettato la sua decisione di essere libera. Un femminicidio che ha scosso l’intero paese, ha fatto “rumore”, per citare le parole della sorella Elena, da caso di cronaca è diventato momento di riflessione affettiva, sulla società, sui diritti delle donne, sull’educazione affettiva, su una cultura che per qualcuno sarebbe ancora troppo improntata sul patriarcato. Quello che è certo è che oggi a ricordare Giulia oltre ai vertici accademici, sono stati la famiglia e gli amici